• Partenza: Piazza Osigo
  • Lunghezza: 5,9 km.
  • Tempo di percorrenza: 2 ore 30 minuti
  • Altezza min. e max.: 328 / 626 mt.
  • Dislivello: 540
  • Percorso: impegnativo per altimetria
  • Abbigliamento: tenuta comoda e sportiva. Scarpe da trekking.

Download Traccia

San Daniele1San Daniele2San Daniele3

Percorso. Da piazza Osigo si sale verso la chiesa e si svolta a sx in Via Borgo da Re, si attraversa poi la SP 422 e si prosegue per Via degli Alpini. Giunti ad uno stop (km 0,74 dalla partenza), in località Col de Vaca, si svolta a dx fino al termine della via per poi salire lungo una strada forestale, inizialmente ripida su fondo cementato, poi in moderata salita con alcuni tornanti per circa 1,5 km.  Ci si incammina poi a dx sul sentiero n. 1036 (km 2,4) che ci conduce nella radura di Pian de Tieda (km 2,8), dove sul lato destro sorgono due vecchie casere. Oltrepassata la prima, si scende a destra per raggiungere la seconda e si prosegue su sentiero addentrandosi nel bosco. Si continua ai margini di un profondo vallone, con un leggero saliscendi fino a sbucare sul retro della Chiesetta di San Daniele (km 3,5) dove lo sguardo spazia su Osigo, Fregona, Montaner e tutta la pianura trevigiana. Si scende quindi lungo la Via Crucis e dopo 500 m si arriva sulla SP 422, passando davanti al Sacello–Sacrario dedicato ai caduti osighesi delle due guerre mondiali. Qui si scende lungo la strada fino al primo tornante dove si svolta a dx in Via Pravinera. Si prosegue su strada asfaltata fino a trovare sulla sinistra Via degli Alpini (km 4,6). Qui si torna sulla parte iniziale del percorso.

Aspetti storico–naturalistici. Lungo il percorso è frequente incontrare persone del luogo che provvedono al taglio delle piante per procurarsi legna da ardere. Inoltre, è possibile trovare diversi cespugli di rosa canina, i cui “frutti” ricchi di vitamina C danno una marmellata assai gustosa. Tra il luoghi di interesse ricordiamo la Chiesa di Osigo (Pala di San Giorgio di Francesco da Milano), Col de Vaca (Presepe), Chiesetta di San Daniele (panorama) e Via Crucis.

Accoglienza e ristorazione. Ristoranti “da Franco” (Osigo) e “Cal de Cavai” (Piai), B&B al Mulino (Osigo).

Questo sito utilizza i cookies per garantire una migliore esperienza d'uso. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso di questi ultimi.