• Partenze: Casa Forestale Cadolten. Alternativa Rifugio Vittorio Veneto Piana del Pizzoc
  • Lunghezza: 10,5 km.
  • Tempo di percorrenza: 4 ore
  • Altezza min. e max.: 1149 / 1558 mt.
  • Dislivello: 986
  • Percorso: impegnativo per lunghezza e altimetria. Riservato a escursionisti allenati.
  • Abbigliamento: tenuta sportiva. Scarpe da trekking.

Download Traccia

Bracconiere al Berry1Bracconiere al Berry2Bracconiere al Berry3

Percorso: Il sentiero può essere percorso in senso orario e anti orario. Si consiglia in senso orario per il panorama che si può ammirare scendendo dal sentiero Berry. Si parte dalla Casa Forestale di Cadolten. Si scende fino al capitello di San Floriano dopo il quale a sx. è segnalato il sentiero del Bracconiere (sentiero CAI 981). Si percorre il sentiero, all’inizio all’interno di un bosco di faggi, carpini e conifere, per 3 km. fino ad arrivare al crinale della montagna rivolto verso Vittorio Veneto e i laghi d Revine. Si sale lungo il sentiero denominato Alta Via dei Silenzi n. 6 fino ad arrivare alla forcella Pizzoc. Da qui si prosegue fino al Rifugio Vittorio Veneto, superato il quale si arriva al piazzale della Pace, da dove nei giorni di bel tempo si può ammirare a Sud la pianura ai piedi della montagna fino alla laguna di Venezia e a Est l’Istria, mentre a Ovest la vista arriva fino ai monti Lessini. A Nord lo scenario delle Dolomiti in cui si staglia l’Antelao e il monte Pelmo. Dopo il piazzale della Pace la strada inizia a scendere fino all’inizio del sentiero Berry che si imbocca superando il guardrail.  Si percorre il sentiero fino ad arrivare a Cadolten per risalire lungo la strada asfaltata fino al punto di partenza.

Aspetti storico – naturalistici. Cadolten, Capitello di Sant’Antonio.  La strada in discesa nella conca di Cadolten era la vecchia strada remiera che veniva usata al tempo della Repubblica di Venezia per il trasporto del legname del Cansiglio a valle. Nella parte iniziale del sentiero del Bracconiere si sale fino al monte Croce dove ci sono i ruderi di vecchie casere abbandonate. Al ritorno si percorre il sentiero denominato Berry in onore di un ufficiale americano che durante la Guerra di Resistenza si era aggregato alle formazioni partigiane in Cansiglio. Lungo il percorso si trova anche una bacheca che illustra il luogo dove avvenivano i lanci di armi e rifornimenti degli alleati durante la seconda guerra mondiale.

Accoglienza e ristorazione: sul Pizzoc Rifugio Vittorio Veneto e Agriturismo Le Crode, a Cadolten Malga Coro.

Questo sito utilizza i cookies per garantire una migliore esperienza d'uso. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso di questi ultimi.