• Partenza: Parcheggio antistante Rifugio Casa Vallorch
  • Lunghezza: 4916
  • Temnpo di percorrenza: 1 ora 50 minuti
  • Altezza min. e max. 1123 / 1362 mt. s.l.m.
  • Dislivello totale: 320 mt.
  • Percorso: Facile per lunghezza e altimetria
  • Abbigliamento: Tenuta comoda e sportiva. Scarpe da trekking.

Download Traccia

Taffarel1Taffarel2Taffarel3

Percorso: Il sentiero del Taffarel è semplice da percorrere. Si prende la strada dal Rifugio Casa Vallorch verso il villaggio omonimo e svoltando nella stradina a sx. si trova l’indicazione per il sentiero F1. Si sale lungo il sentiero contornato da un bellissimo bosco di faggi. La camminata è in leggera salita e si arriva a incrociare la strada forestale del Taffarel (Km. 1,950 dalla partenza), una strada sterrata che dalla strada provinciale per il Pizzoc porta fino a Pian Osteria alla fine del Pian Cansiglio). Nella strada del Taffarel si svolta a dx. e si percorre la strada fino al bivio con il sentiero S (km. 3,850) che scende a dx fino al Villaggio Vallorch da cui si raggiunge il punto di partenza.

Aspetti storico – naturalistici.  Si tratta di una escursione rilassante, destinata a coloro che trovandosi nella zona di Vallorch dispongono di poco tempo a disposizione.  La parte iniziale in salita non sembra tale essendo immersi in una natura dominata dal silenzio e dai colori della foresta.  Il Cansiglio e tutta la comunità del bellunese è stato annesso alla Repubblica di Venezia nell’anno 1.404. Nel 1548 il Consiglio dei Dieci sancì che la foresta del Cansiglio diventasse il “Gran Bosco de Reme di San Marco” riservandola per la produzione di remi per le galere e di legname è per l’’arsenale nominando un Capitano Forestale e istituendo le Compagnie dei remieri che avevano il compito del taglio delle piante e della gestione del bosco e della forgiatura dei remi.  IL faggio (Fugus sylvatica) è una pianta che predilige condizioni climatiche non estreme. Le Folte chiome dei faggi non permettono il passaggio di molta luce e per questo motivo molte specie anticipano la fioritura rispetto alla comparsa delle foglie del faggio. Tra le specie più comuni, nella faggeta troviamo le dentarie, l’uva di volpe (Paris quadrifoglia) e le felci (Athyrium filic-folmina e Dryopteris filix-mas).

Accoglienza e ristorazione: ristorante e albergo Rifugio Casa Vallorch (si organizzano escursioni e corsi didattici), ristorante Le Rotte (con una vista meravigliosa sul Pian Cansiglio) e ristorante Vallorch.

Questo sito utilizza i cookies per garantire una migliore esperienza d'uso. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso di questi ultimi.