Slider2a Slider10 Slider1d Hdrimg Home 01 Caglieron Slider11 Slider5 Slider6 Slider7 Torchiato Di Fregona 1 Agricansiglio Cadolten 1 Cadolten 2

Turismo Fregona

Alle falde del Cansiglio, coronata dal verde delle sue terre ubertose, Fregona si adagia dolcemente tra vigne e frutteti 

Così scriveva Pino Zangiacomi nel suo libro dedicato a Fregona nel lontano 1952.

Il Comune si estende sull'area pedemontana a nord-est di Vittorio Veneto e sull'altopiano del Cansiglio ed è dominato dall'alto dal monte Pizzoc (1.565 m), e dal Millifret (1.581 m), la cui cima rappresenta il punto più elevato della zona.

Il territorio è caratterizzato da una estrema varietà di ambienti, da un terreno collinare pieno di viti, olivi, splendidi boschi di faggi e abeti nella foresta del Cansiglio. La parte del territorio che si sviluppa dalla pianura fino alla cima del monte Pizzoc è interamente esposta a sud, presentando così condizioni climatiche particolarmente favorevoli. Salendo, si possono ammirare panorami mozzafiato, dominando dall'alto, oltre alle vette dolomitiche, l’Istria, la laguna di Venezia e il delta del Po, per continuare a ovest fino ai monti Lessini.

Il turista che visita Fregona ama vivere l’emozione di un percorso dentro la natura, lungo sentieri che si sviluppano in una alternanza di scenari collinari e montani, in un ambiente ideale per ricercare il benessere del proprio corpo e della propria mente. L’area, di grande afflusso turistico, è adatta a escursioni di una giornata o a soggiorni più lunghi per coloro che intendono assaporare i valori autentici di un’area di notevole interesse sia dal punto di vista naturalistico, sia sotto il profilo storico, culturale ed enogastronomico. In particolare nel territorio si diramano numerosi sentieri, diversi per lunghezza e dislivello, in grado di incontrare le preferenze di tutti gli appassionati di escursioni all'aria aperta.

Fregona è inoltre uno snodo importante per altre mete turistiche, essendo situata a metà strada tra Venezia e le Dolomiti e inserita nell'area produzione del prosecco.


Le grotte del Caglieron” si sono classificate al terzo posto nella graduatoria dell’ ottavo censimento nazionale 2016 ”Dei luoghi del cuore” promosso dal Fondo Ambiente Italiano  su 33.000 siti iscritti.Un risultato di tale portata per un piccolo paese come Fregona, non può non essere motivo d’orgoglio per tutta la cittadinanza.

AVVISO. Si rende noto che per lavori di manutenzione straordinaria i percorsi delle passerelle delle Grotte del Caglieron saranno PARZIALMENTE chiusi nel periodo dal 2 al 18 marzo, nel tratto della forra. Il resto dei siti è visitabile.

L’amministrazione comunale ringrazia le persone che hanno votato e coloro che hanno collaborato nella raccolta firme:  singoli o gruppi di cittadini, associazioni sportive, circoli culturali e ricreativi, cooperative, Spi - Cgil, fondazioni, dipendenti di uffici pubblici, aziende ed agenzie di assicurazione,  amministrazioni comunali, le scuole primarie e secondarie di Colle Umberto, Cappella, Fregona e Sarmede,  la scuola enologica  Cerletti di Conegliano e Corazzin di Piavon di Oderzo, ristoranti del territorio, gli amici del comitato raccolta firme per l'ex Ghetto ebraico e coloro che si sono prodigati ai banchetti per la raccolta firme, insomma a tutti coloro che hanno creduto in questa sfida e ci hanno portato a questo eccezionale risultato. Un ringraziamento particolare ai discendenti di nostri emigrati all’estero e agli amici che si sono mobilitati per raccogliere voti fuori dai confini nazionali.

L'Amministrazione Comunale ringrazia il presidente di Intesa San Paolo Gian Maria Gros-Pietro, il presidente del FAI Andrea Carandini e il vicepresidente esecutivo Marco Magnifico per la calorosa ospitalià riservata alla nostra delegazione a Milano e per il contributo dato dal FAI per la tutela e la salvaguarida del patrimonio storico, naturalistico e ambientale del nostro Paese. Un ringraziamento anche allo staff del FAI che ci ha sostenuto nella campagna di raccolta firme: una bella squadra che crede e mette passione in quello che fa.

La cerimonia di premiazione si è tenuta in una sala prestigiosa della sede di Intesa Sanpaolo nel pieno centro di Milano. Al sindaco e ai rappresentanti del comitato di raccolta firme sono stati riservati dei posti in prima fila, un grande onore per noi considerato la rilevanza dell’evento e le personalità presenti.

Il sindaco è intervenuto descrivendo il sito naturalistico delle Grotte con la sua storia, la sua importanza per la promozione turistica del territorio, l’impiego anche come laboratorio didattico per le scuole, il punto di contatto con i discendenti e gli emigrati italiani all’estero con i quali si è dialogato in dialetto , definito dal sindaco “lingua del cuore” strappando un applauso da parte del Presidente del FAI Andrea Carandini, archeologo di fama mondiale. 

Si avvisano i turisti diretti alle grotte del caglieron che a partire dal 23/04/2017 e per tutto il periodo estivo dovranno essere occupati solamente i posti a parcheggio presenti nel territorio. E' assolutamento vietato sostare lungo strada per motivi di viabilità e sicurezza. Una volta terminati i posti a parcheggio nei pressi delle grotte del caglieron, si dovrà sostare nei pressi degli impianti sportivi (vicino alla chiesa) e per raggiungere il parco delle grotte si dovrà andare a piedi o per il percorso naturalistico (circa 30 minuti a piedi) oppure per strada normale (circa 2,5 km) rispettando il codice della strada in quanto strada aperta al traffico.

Questo sito utilizza i cookies per garantire una migliore esperienza d'uso. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso di questi ultimi.